Indicazioni geografiche e denominazioni d’origine

Le indicazioni geografiche sono indicazioni di provenienza qualificate che segnalano l'esistenza di un legame particolare tra la qualità, la reputazione o un’altra caratteristica di un prodotto e la sua provenienza geografica. Le denominazioni d’origine sono indicazioni geografiche per cui questo legame è particolarmente stretto. Ne sono un esempio le specialità tradizionali interamente prodotte in un determinato luogo d’origine utilizzando le materie prime del posto (p. es. l’Emmentaler).

I prodotti e servizi che recano un'indicazione geografica protetta (IGP) sono prodotti, trasformati o elaborati nel luogo d’origine in questione (p. es. la carne secca grigionese). Le IGP e le denominazioni d’origine protette (DOP) sono marchi di qualità protetti dalla legge svizzera. Il registro delle IGP e DOP per i prodotti e servizi non agricoli è tenuto dall’IPI, mentre quello per i prodotti agricoli è tenuto dall’Ufficio federale dell’agricoltura. Una volta iscritte nel registro, le designazioni protette possono essere utilizzate solo per i prodotti che soddisfano i criteri di provenienza, produzione e qualità definiti nell’elenco degli obblighi.
I criteri applicabili per determinare la provenienza di prodotti e servizi sono fissati nella legge sulla protezione dei marchi (LPM).