Creative Commons e altre licenze

Alcuni autori mettono le loro opere a disposizione di chiunque sia interessato a utilizzarle accordando le cosiddette licenze libere (open licences). Le licenze libere più diffuse sono le licenze Creative Commons o le licenze GNU per documentazione libera. Le condizioni d’utilizzo sono minime. Spesso è sufficiente menzionare l’autore. Ma, seppur minime, tali condizioni devono essere soddisfatte. In caso contrario, infatti, si incorre in una violazione del contratto di licenza, il che può generare costi anche se si tratta di una licenza gratuita. Conviene inoltre accertarsi che la persona che mette a disposizione le licenze sia effettivamente il titolare dei diritti. Nel caso in cui non fosse l’autore oppure nel caso in cui abbia già ceduto i diritti in precedenza, l’utente/licenziatario può essere ritenuto responsabile dei danni in quanto non ha la possibilità di far valere la sua buona fede.

  
IT: War diese Seite hilfreich?

Questa pagina è stata utile?*

  

Offerte d’impiego