Segni pubblici protetti

Un marchio potrebbe entrare in conflitto anche con segni pubblici protetti, quali ad esempio bandiere e stemmi della Confederazione o dei Cantoni, emblemi esteri o segni di organizzazioni internazionali. Consultando l’elenco dei segni protetti si possono evitare conflitti con altri segni.

 

I marchi non possono contenere emblemi protetti svizzeri o esteri come ad esempio bandiere o stemmi.

 

Anche nomi, sigle (abbreviazioni) ed emblemi (altri segni) dell’Organizzazione delle Nazioni Unite e di altre organizzazioni intergovernative non possono essere registrati e protetti come marchi o come elementi di marchi.

 

Qualora durante l’esame della domanda di registrazione di un marchio l’IPI constati una violazione della protezione di segni protetti, la domanda viene respinta.

  

Informatevi sui segni protetti

Si raccomanda di assicurarsi già in sede di creazione che un marchio non contenga un segno pubblico protetto.


Tutte le sigle (abbreviazioni) e gli emblemi (altri segni) dell’Organizzazione delle Nazioni Unite e di altre organizzazioni intergovernative pubblicati sul Foglio federale svizzero sono reperibili negli elenchi disponibili sul nostro sito:


Una panoramica di questi e altri segni protetti ai sensi dell’articolo 6ter CUP è consultabile nella banca dati dell'Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale (OMPI).


Infine, nell’elenco dei segni pubblici protetti dell’IPI è possibile consultare tutti i segni protetti in un unico posto. La banca dati contiene i segni protetti svizzeri, esteri e quelli dell’Organizzazione delle Nazioni Unite e di altre organizzazioni intergovernative.

  

Offerte d’impiego