Le indicazioni geografiche

L’Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale (OMPI) è incaricata di amministrare l’Atto di Ginevra dell’Accordo di Lisbona sulle denominazioni d'origine (DO) e sulle indicazioni geografiche (IG), cui la Svizzera ha aderito nel 2021. I beneficiari di indicazioni geografiche possono ormai ottenere per mezzo di una procedura di notifica semplice, unica e poco costosa un alto livello di protezione sul territorio delle parti contraenti. Il comitato permanente per la legislazione sui marchi di fabbrica, i disegni e i modelli industriali e le indicazioni geografiche (SCT) è incaricato di promuovere e coordinare lo sviluppo del diritto internazionale delle indicazioni geografiche. Ogni due anni l’OMPI organizza anche un simposio internazionale per discutere sull’utilizzo e sulla protezione delle indicazioni geografiche.

 

Protezione delle denominazioni d'origine e delle indicazioni geografiche conferita dall’Atto di Ginevra dell’Accordo di Lisbona

L’OMPI amministra anche l'Accordo di Lisbona del 1958 sulla protezione delle denominazioni d’origine e sulla loro registrazione internazionale, di cui la Svizzera non è membro, e l'Atto di Ginevra dell’Accordo di Lisbona sulle denominazioni d'origine e le indicazioni geografiche (pdf in francese) (Atto di Ginevra) del 2015, cui la Svizzera ha aderito nel 2021. Questi trattati istituiscono un registro internazionale delle denominazioni d’origine e delle indicazioni geografiche, disponendo per loro un alto livello di protezione. L’Atto di Ginevra è entrato in vigore il 26 febbraio 2020.


In occasione della sua seduta del 18 agosto 2021, il Consiglio federale ha deciso l’entrata in vigore dell’Atto di Ginevra e delle modifiche dei relativi atti esecutivi per il 1° dicembre 2021. L’adesione consentirà in futuro ai beneficiari svizzeri di denominazioni d'origine e indicazioni geografiche di ottenere una protezione all’estero per mezzo di un’unica procedura semplice e poco costosa.

 

Comitato permanente per la legislazione sui marchi di fabbrica, i disegni e i modelli industriali e le indicazioni geografiche (SCT)

Il comitato SCT è un organo dell'Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale (OMPI) che si occupa di elaborare il diritto internazionale in materia di indicazioni geografiche. Promuove inoltre l’armonizzazione delle regolamentazioni nazionali.
La Svizzera partecipa attivamente ai lavori del comitato e segnatamente alle sessioni d’informazione sulle indicazioni geografiche.

 

Simposio internazionale sulle indicazioni geografiche

Ogni due anni, l’OMPI organizza un simposio internazionale sulle indicazioni geografiche che riunisce i rappresentanti degli Stati membri, dei produttori dei prodotti protetti dalle indicazioni geografiche e gli esperti del settore.    
L’obiettivo dell'incontro è discutere sull’utilizzo e sulla protezione delle indicazioni geografiche. In questa occasione vengono condivise le analisi e le informazioni tecniche relative alle novità di questa tematica.

 
IT: War diese Seite hilfreich?

Questa pagina è stata utile?*

 

Offerte d’impiego

 

Offerte d’impiego