Archivio

OMC

Informazioni aggiornate sull'OMC.

I contenuti dell'archivio sono stati ripresi senza modifiche dal vecchio sito dell'IPI. È possibile che i link esterni non siano più attivi.

  

Accordo TRIPS e sanità pubblica

Una delle questioni che ha acquisito crescente importanza negli scorsi anni nel quadro degli accordi TRIPS è quella dell’accesso ai medicinali. Ci si chiede essenzialmente in quale misura la protezione brevettuale in ambito farmaceutico si ripercuota negativamente sulla distribuzione dei principali medicinali alle popolazioni dei paesi in via di sviluppo.
I partecipanti alla conferenza dell’OMC tenutasi a Doha nel novembre del 2001 avevano adottato in merito una dichiarazione (Dichiarazione di Doha sull'Accordo TRIPS e la salute pubblica, in inglese e in francese) che propone soluzioni flessibili, implicite nell’accordo TRIPS, per combattere in modo efficace malattie come l’HIV/AIDS, la tubercolosi o la malaria e per garantire l’approvvigionamento dei principali medicinali dei paesi in via di sviluppo. Nel quadro degli accordi TRIPS i paesi membri dell’OMC hanno ad esempio la possibilità di accordare licenze obbligatorie per la produzione di medicinali protetti da brevetto. Spesso tale produzione è tuttavia destinata esclusivamente al mercato interno e non all’esportazione. Nel 2003 il Consiglio generale dell’OMC ha pertanto deciso di facilitare l’accesso ai medicinali protetti da brevetto ai paesi che non dispongono di capacità di produzione (decisione del Consiglio generale dell’OMC del 30 agosto 2003 (in francese o inglese).

Alla vigilia della sesta Conferenza ministeriale (Hong Kong, 13-18 dicembre 2005) i membri dell’OMC hanno approvato, il 6 dicembre 2005, una modifica dell'Accordo TRIPS tesa a migliorare l’accesso dei paesi in via di sviluppo ai medicinali.
La modifica consente di concedere licenze obbligatorie per la fabbricazione e l'esportazione di medicinali brevettati nei paesi che non dispongono di sufficienti capacità di produzione (cfr. doc. cf. doc. IP/C/41 in inglese, pdf 99 KB) e che si trovano di fronte a crisi di salute pubblica. La modifica concretizza formalmente una decisione del Consiglio generale dell'OMC del 30 agosto 2003 che aveva già introdotto licenze obbligatorie per l'esportazione, fino a quel momento in primo luogo riservate all’approvvigionamento del territorio nazionale. Nel rispetto della sua tradizione umanitaria, la Svizzera sta applicando queste nuove disposizioni nel diritto svizzero nel quadro della revisione della legge sui brevetti in corso, per mettere a disposizione dei paesi bisognosi le capacità di produzione svizzere. I Membri dell’OMC si sono dati fino al 1° dicembre 2007 per ratificare il protocollo sulla modifica dell’Accordo TRIPS.

  

L'OMC facilita l’accesso ai medicinali dei paesi in via di sviluppo - La Svizzera ratifica la modifica dell’Accordo TRIPS dell’OMC. Comunicato per la stampa (pdf 21 KB).

  

Articolo pubblicato nel giornale NZZ del 11 settembre 2003, p. 17: "Mehr Generika für die Dritte Welt: WTO-Vereinbarung als Tropfen auf den heissen Stein?" in tedesco (pdf 183 KB).

Articolo pubblicato nel giornale Le Temps del 5 settembre 2003, p. 18: "Les médicaments bon marché ne suffiront pas à améliorer la santé dans les pays pauvres" in francese (pdf 68 KB).

La Svizzera accoglie con favore la decisione dell'OMC relativa a un facilitato accesso ai medicamenti (Comunicato per la stampa del 1 settembre 2003, in tedesco e in francese, pdf 64 KB).

Nota del Segretariato dell'OMC riguardante l'Accordo TRIPS e sanità pubblica del mese di settembre 2003 in francese.

La Svizzera si esprime in merito alle trattative dell’OMC per un accesso facilitato ai medicinali per i paesi in via di sviluppo (Comunicato per la stampa in tedesco o francese, pdf 70 KB) del 22 dicembre 2002.

Uso delle licenze obbligatorie da parte dei paesi membri del WTO in cui le infrastrutture produttive nel settore farmaceutico sono insufficienti o inesistenti: La Svizzera si esprime a favore di una soluzione efficace, equa e giuridicamente sicura (Non-paper della Svizzera, datato 13 settembre 2002, in inglese, pdf 154 KB).

  

Proroga dei termini di attuazione per i paesi meno sviluppati in ambito farmaceutico

In data 1° luglio 2002 il Consiglio TRIPS ha deciso di concedere ai paesi in via di sviluppo un periodo di transizione più lungo in merito a determinati obblighi in ambito farmaceutico. Suddetti paesi saranno pertanto tenuti a garantire la protezione dei brevetti e dei dati test in questo settore unicamente a decorrere dal 1° gennaio 2016 (IP/C/25 in inglese e in francese).

Dichiarazione della Svizzera del marzo 2002 figurante nel verbale della seduta del Consiglio TRIPS / ADPIC redatto dal Segretariato dell'OMC in inglese (pdf 8 KB).

Contributo della Svizzera in occasione della riunione del Consiglio TRIPS tenutasi dal 18 al 22 giugno 2001in inglese (pdf 13 KB).

  

Ulteriori informazioni:

Istituto Federale della Proprietà Intellettuale
Mathias Schaeli
T +41 31 377 72 25
F +41 31 377 79 04