Revisione del diritto d’autore

Uno degli obiettivi principali della revisione della legge sul diritto d’autore è quello di lottare in modo ancora più efficace contro la pirateria online, senza tuttavia criminalizzare i consumatori. Per sfruttare al meglio le opportunità della digitalizzazione il diritto d’autore va inoltre adeguato agli sviluppi tecnologici. Il 22 novembre 2017 il Consiglio federale ha adottato il disegno di legge e il relativo messaggio e ha trasmesso il dossier al Parlamento. Il disegno poggia su un compromesso che permette di tener conto in ugual misura degli interessi, talvolta contrastanti, di tutti gli attori coinvolti.

  

Adeguamento del diritto d’autore all’era di Internet

Internet ha profondamente cambiato il modo in cui la società si rapporta alla cultura. Al giorno d’oggi in rete si trova di tutto: film, musica, letteratura, fotografie e libri storici, sia nuovi sia fuori catalogo. Molte di queste offerte sono legali, ma alcune non lo sono. Le misure di lotta alla pirateria hanno, tra gli altri, l’obiettivo di tutelare in modo più efficace chi è attivo in ambito artistico, musicale e cinematografico dagli utilizzi illeciti delle loro opere in rete.

 

Come tutto, anche la digitalizzazione presenta aspetti positivi e negativi: da un lato pone gli operatori della cultura di fronte a sfide importanti, dall’altro mette a disposizione nuovi strumenti per gestire cultura e sapere. Per i film e le serie televisive, ad esempio, la tradizionale videoteca è stata sostituita dalle piattaforme online («video on-demand»), che consentono di vedere i contenuti direttamente in streaming o di scaricarli per vederli in un secondo tempo. È quindi indispensabile rinnovare il diritto d’autore al fine di adeguarlo agli sviluppi della tecnologia.

  
  

Deliberazione parlamentare

  

Procedura di consultazione sulla revisione del diritto d'autore

  

Obiettivi e principali novità della revisione del diritto d'autore

  

Impulso per la revisione del diritto d'autore e AGUR12

  

Offerte d’impiego