Il marchio «Svizzera» è protetto in modo adeguato

Diversi studi commissionati dal Consiglio federale confermano che i criteri legali tesi a proteggere a lungo termine le indicazioni di provenienza svizzere adempiono il loro scopo. Generano un valore aggiunto per l’economia svizzera e portano a un calo degli utilizzi abusivi di tali indicazioni, soprattutto sul territorio nazionale. In un rapporto adottato il 18 dicembre 2020, il Consiglio federale individua tuttavia un margine di miglioramento nell’attuazione all’estero e nella gestione delle deroghe nel settore alimentare.

 

I dettagli sulla revisione sono illustrati nel comunicato stampa del Consiglio federale.

  

Offerte d’impiego