Gli Stati Uniti accolgono con favore la revisione parziale del diritto d’autore svizzero

20.05.2020 | Diritto e politica

Sulla base delle critiche avanzate dall’industria dell’intrattenimento statunitense, nel 2016 la Svizzera è stata inserita nella «watch list» compilata dal rappresentante per il commercio degli Stati Uniti (United States Trade Representative, USTR) nel suo rapporto annuale sui Paesi che non tutelano sufficientemente gli interessi in materia di PI degli USA (Special 301 Report). Alla Svizzera venivano rimproverate lacune nell’attuazione dei diritti in rete. Alla luce delle modifiche introdotte dalla nuova legge sul diritto d’autore, in vigore dal 1° aprile 2020, il nostro Paese è stato stralciato dalla «watch list» pubblicata nello Special 301 Report del 2020.

  

Offerte d’impiego