Workshop: protezione dei progetti presentati a un concorso

Il 18 gennaio sono iniziate a Berna le qualificazioni alla finale del concorso nazionale di Scienza e Gioventù. Nella stessa occasione i giovani partecipanti hanno imparato, tra le altre cose, come possono proteggere la proprietà intellettuale dei loro lavori.

 

Il 18 gennaio al liceo Neufeld di Berna è iniziata la fase di qualificazione alla finale del concorso di Scienza e Gioventù. I giovani hanno presentato i loro progetti in uno dei sette ambiti disciplinari quali ad esempio biologia e ambiente, storia, matematica e informatica o creatività.

 

Durante il concorso i partecipanti creano opere la cui proprietà intellettuale deve essere protetta. Christian Moser, esperto in brevetti presso l’Istituto Federale della Proprietà Intellettuale (IPI), ha spiegato agli oltre 100 giovani a cosa fare attenzione. «Si sono tutti mostrati molto motivati e hanno posto numerose domande nel corso del workshop», racconta l’esperto. Uno dei partecipanti ha per esempio chiesto come fare a proteggere un software mentre un altro voleva sapere come funziona il diritto d’autore in relazione al progetto presentato al concorso.

 

La finale del concorso nazionale si terrà dal 23 al 25 aprile a Bienne presso la Berner Fachhochschule.

 

Zoom sulla proprietà intellettuale: le iniziative sostenute dall’IPI

  

Offerte d’impiego