Pandemia di coronavirus: informazioni per PMI, start-up, depositanti, clienti e visitatori

Stato 10.12.2020

 

Per qualsiasi domanda non esitate a contattarci telefonicamente al numero +41 31 377 77 77 (lu–ve, 8:00–12:00 e 13:00–17:00) o via e-mail all'indirizzo infonot shown@ipito make life hard for spam bots.ch. L'accesso all'edificio è possibile solo previo appuntamento.

  

Procedure relative ai titoli di protezione

Nella situazione attuale, per i depositanti e i titolari di diritti rispettare le scadenze può essere una sfida. Si ricorda che è possibile far prorogare fino a tre volte le scadenze fissate dall'IPI. Qualora una scadenza non sia stata rispettata, in alcuni casi è possibile chiedere il proseguimento della procedura. Per più informazioni si veda l’opuscolo dedicato alla «Proroga dei termini e proseguimento della procedura».

 

Si prega di notare che una terza proroga del termine è concessa solo in casi eccezionali. Nelle procedure di opposizione e di cancellazione nell'ambito dei marchi la proroga dipende anche dal consenso della controparte. È salva la regolamentazione secondo il numero 5.5.3.2 delle Direttive in materia di marchi dell’IPI.

 

Chi è interessato da misure di politica sanitaria, per esempio un lockdown, nel suo luogo di lavoro o di residenza, può chiedere una scadenza più lunga per la prima proroga. In questo caso se i motivi esposti lo giustificano, la proroga iniziale può arrivare fino a quattro mesi; fino a due mesi per le procedure di opposizione e di cancellazione nell’ambito dei marchi. La seconda e la terza proroga rimangono invariate.

 

Possibilità in caso di inosservanza di un termine

 

In caso di inosservanza di un termine le possibilità a disposizione sono quelle di sempre:

 

Richiesta di proseguimento della procedura (marchi, brevetti, design):
dovete presentare la domanda entro due mesi a partire dal momento in cui avete preso atto dell’inosservanza del termine, ma al più tardi sei mesi dopo lo scadere del termine inosservato; entro lo stesso termine dovete inoltre compiere integralmente l’atto omesso e versare le tasse previste.

Le condizioni specifiche sono definite nelle relative disposizioni di legge:

 


Domanda di restituzione del termine (marchi e design):
dovete presentare la domanda entro 30 giorni dalla cessazione dell’impedimento. Nella domanda dovete spiegare in che misura non vi è stato possibile, senza vostra colpa, agire nel termine stabilito. Dovete inoltre compiere l’atto omesso.

Le condizioni specifiche sono definite all’articolo 24 PA.

Domanda di reintegrazione nello stato anteriore (brevetti):
dovete presentare la domanda entro due mesi dalla cessazione dell'impedimento, ma al più tardi entro il termine di un anno a contare dallo scadere del termine non osservato. Nella domanda dovete rendere verosimile che non vi è stato possibile, senza vostra colpa, agire nel termine stabilito. Dovete inoltre compiere l’atto omesso.

Le condizioni specifiche sono definite agli articoli 47 LBI e 15 OBI.

 

Trovate maggiori informazioni nel nostro opuscolo dedicato alla «Proroga dei termini e proseguimento della procedura».

 

Sospensione dei termini relativi alle procedure dal 21 marzo al 19 aprile 2020

 

In seguito alla decisione presa il 20 marzo 2020 dal Consiglio federale di prorogare le ferie giudiziarie per le procedure civili e amministrative, la maggior parte dei termini relativi alle procedure dinanzi all'IPI è stata sospesa dal 21 marzo al 19 aprile 2020.

 

Informazioni sulla sospensione

 

  • I termini stabiliti dall’IPI con scadenza tra il 21 marzo e il 19 aprile 2020, sono scaduti il 20 aprile 2020.
  • Anche i termini relativi al pagamento delle tasse di proroga e delle tasse annuali con scadenza tra il 21 marzo e il 19 aprile 2020 sono scaduti il 20 aprile 2020.
  • I termini stabiliti dalla legge o dall’IPI in giorni sono stati sospesi fino al 19 aprile 2020 e hanno iniziato nuovamente a decorrere a partire dal 20 aprile 2020. Ciò è valso anche per i termini di ricorso.

 

I seguenti termini non erano interessati dalla sospensione

 

  • I termini stabiliti in mesi o in anni (p. es. i termini di priorità e il termine di opposizione o quello per il pagamento della tassa di opposizione).
  • I termini con scadenza successiva al 19 aprile 2020.
  • I termini relativi alle procedure internazionali (PCT, CBE, sistema di Madrid, sistema dell’Aja).

 

La sospensione non influisce sulla durata di validità dei titoli di protezione. I titoli di protezione che sono scaduti tra il 21 marzo e il 19 aprile 2020 non sono quindi stati prorogati in ragione della sospensione dei termini.

 

Formazione e corsi

Alla luce della decisione del Consiglio federale del 28 ottobre 2020, fino a nuovo avviso tutti i nostri corsi si terranno online. Consultate il nostro calendario dei corsi per saperne di più sulle formazioni previste prossimamente.

 

Ricerche assistite e analisi contestuali a prezzo ridotto

Per continuare a sostenervi, fino al 30 giugno 2021 le ricerche brevettuali e le analisi contestuali assistite costeranno 100 franchi anziché 300. Di norma saranno eseguite online sotto forma di riunione virtuale. Per il resto continuano a valere le Condizioni generali.

 

Vai al modulo di domanda.

 
IT: War diese Seite hilfreich?

Questa pagina è stata utile?*

 

Offerte d’impiego

 

Offerte d’impiego