La Svizzera si conferma campione di innovazione

20.07.2018 | ip-news

Ottime notizie per la Svizzera dall’Indice mondiale dell’innovazione 2018, secondo cui il nostro Paese si colloca al primo posto della classifica mondiale ed europea. È proprio il caso di dire che le buone idee pagano.

 

La Svizzera gode di ottima fama su scala mondiale quando si parla di innovazione, e questo si riflette ancora una volta nei numeri. Nel confronto con altri 126 Paesi, il nostro Paese conferma infatti il suo primato per l’ottavo anno consecutivo. Al secondo e al terzo posto si piazzano rispettivamente i Paesi Bassi e la Svezia. Allo stesso tempo, la Cina entra per la prima volta nella «top 20» e gli Stati Uniti passano dal 4° al 6° posto. L’Indice mondiale dell’innovazione è pubblicato ogni anno dall’Università di Cornell, dall’INSEAD e dall’Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale.

 

La Svizzera leader in materia di PI

 

L’Indice mondiale dell’innovazione misura la forza innovativa delle economie nazionali sulla base di 80 indicatori, tra cui la quota di domande depositate nell’ambito della proprietà intellettuale (PI), le spese destinate alla formazione e il numero di pubblicazioni tecniche. Sono in particolare i vari indicatori inerenti ai brevetti e alla PI nonché la qualità delle sue università e i costi sostenuti per la ricerca e lo sviluppo che sono valsi alla Svizzera il primo posto.

 

Per una gestione consapevole delle idee

 

Una gestione consapevole delle idee è fondamentale per partire con il piede giusto. Un’azienda che contempla la proprietà intellettuale all’interno della propria strategia, ad esempio, ha la possibilità di proteggere un’innovazione da eventuali imitazioni e di trarne benefici economici. Per registrare invenzioni, marchi o design in Svizzera, aziende e privati possono rivolgersi all’Istituto Federale della Proprietà Intellettuale.

 

https://www.globalinnovationindex.org/Home

 

https://www.globalinnovationindex.org/analysis-indicator

  

Offerte d’impiego