News

nessuna news in questa lista.

 

Da dicembre 2017 i documenti di brevetto svizzeri saranno ordinati anche in base alla Classificazione Cooperativa dei Brevetti (CPC)

26.09.2017 | Brevetti

A partire da dicembre 2017 l’IPI non ordinerà più i documenti di brevetto svizzeri (domande e fascicoli di brevetto) soltanto in base alle sezioni della Classificazione Internazionale dei Brevetti (International Patent Classification, IPC), ma anche in base a quelle della Classificazione Cooperativa dei Brevetti (Cooperative Patent Classification, CPC). La pubblicazione dei primi documenti classificati secondo il nuovo sistema è prevista per il 15 dicembre.


Il sistema di classificazione cooperativa CPC è stato sviluppato dall’Ufficio europeo dei brevetti (UEB) e dall’ufficio americano dei brevetti (USPTO). Utilizzato da numerosi altri uffici specializzati, rispetto alla IPC esso permette di attribuire in modo più preciso i documenti di brevetto alle rispettive categorie, il che rappresenta un vantaggio per diverse ricerche brevettuali.

Contrariamente a quanto avviene con i simboli IPC, i simboli CPC non saranno riportati sui documenti di brevetto svizzeri, bensì solamente registrati nelle banche dati dei brevetti come Espacenet. Qui i simboli CPC assegnati dall’IPI compariranno accanto a quelli assegnati dall’UEB; sull’organo di pubblicazione dell’IPI Swissreg, invece, non risultano al momento visualizzabili.