Indicazioni di provenienza semplici

Le designazioni semplici con rinvio alla provenienza (p. es. «mobili svizzeri» o «fragole del Seeland») vengono utilizzate da numerosi produttori di una stessa regione e non sono quindi di «proprietà» di un unico titolare. In genere i produttori e fornitori di servizi che sono in grado di dimostrare che i loro prodotti e servizi provengono dalla regione geografica in questione non devono disporre di autorizzazioni specifiche per utilizzare un'indicazione di provenienza.

 

Se, per esempio, un'azienda vuole farsi pubblicità utilizzando un'indicazione di provenienza svizzera è sufficiente che siano soddisfatte le condizioni di provenienza previste dalla legge. Le indicazioni di provenienza non possono infatti essere ingannevoli: un importatore svizzero di mele italiane non può, per esempio, metterle in commercio con un'indicazione di provenienza svizzera. Disporre di regole univoche per l'utilizzo delle indicazioni di provenienza svizzere contribuisce a evitare gli abusi e a tutelarne il valore a lungo termine.

  

Indicazioni di provenienza qualificate

Alle indicazioni di provenienza semplici, per esempio «mobili svizzeri», si affiancano determinate designazioni qualificate come «Tête de Moine» o «bratwurst di vitello di San Gallo». Si tratta di indicazioni di provenienza speciali che sono iscritte in un registro e il cui uso dipende dall'osservanza delle condizioni definite in un elenco degli obblighi.
Le indicazioni geografiche protette (IGP) e le denominazione di origine controllata (DOP) possono essere utilizzate da tutti i produttori che soddisfano le condizioni definite nell'elenco degli obblighi. Per quel che concerne le IGP e le DOP svizzere il controllo è di competenza di un organismo di certificazione.

 

L'iscrizione di un'indicazione geografica protetta (IGP) e di una denominazione di origine controllata (DOP) conferisce maggiore certezza giuridica ai produttori e contribuisce alla loro sopravvivenza economica. IGP e DOP sono registrabili anche come marchi geografici. Ciò aiuta i titolari a imporre la protezione della denominazione in Svizzera e all'estero.

 

 

  

Offerte d’impiego