Trasferire diritti e concedere licenze

È possibile trasferire i diritti patrimoniali. Ciò significa che l’acquirente diventa titolare dei diritti e può quindi intentare autonomamente una causa contro chi li viola.

 

Se viene concessa una licenza, l’utilizzazione è autorizzata contrattualmente, ma il titolare resta detentore dei diritti. Una licenza può limitare le utilizzazioni consentite per esempio nello spazio, nel tempo e nella quantità. Una licenza esclusiva conferisce unicamente al licenziatario l’autorità di utilizzare l’opera oggetto della licenza nelle modalità concordate. Il licenziatario può far valere tali diritti d’utilizzazione contro terzi, ma anche contro l’autore stesso. Il beneficiario di una licenza esclusiva può anche intentare autonomamente una causa contro chi viola i diritti concessi dalla licenza in questione.  Per la redazione di un contratto di licenza vi consigliamo di ricorrere all’aiuto di uno specialista che saprà come superare eventuali ostacoli ed evitare violazioni in ambito concorrenziale.

  

Gestione di diritti e licenze

Le aziende utilizzano regolarmente opere protette, tra cui diversi programmi per computer. È consigliabile gestire i diritti e le licenze scrupolosamente, tenendo un elenco di tutte le opere utilizzate e conservando le licenze di utilizzazione. Ciò sarà di aiuto, ad esempio, per decidere rapidamente se utilizzare una foto impiegata in un prospetto anche per la pagina Internet o se occorre procurarsi una licenza di software supplementare per una nuova collaboratrice.

 

Una gestione coscienziosa dei diritti e delle licenze è auspicabile in particolare se si utilizzano programmi per computer. Chi lavora con quale programma? Quante licenze occorrono effettivamente? Per determinati programmi è magari sufficiente acquistare una licenza unica e installarla su un computer accessibile a tutti.

  
IT: War diese Seite hilfreich?

Questa pagina è stata utile?*

  

Offerte d’impiego