L’Archivio nazionale mette a disposizione un’interessante selezione di documenti sul suo sito web.

  
  

Tutte le informazioni disponibili sono pubblicate su questo sito. L’IPI non dispone né di una collezione di documenti né di un servizio storico atto a preparare tale documentazione.

  
  

Ecco un elenco di brevetti presumibilmente esaminati da Einstein (non è purtroppo possibile averne la certezza):

 

  • Pat.-no. 39988 (pdf) (in aggiunta al brevetto principale no. 38853): Macchina a corrente alterna con collettori a spazzole e bobine aggiuntive opposte antiarco
  
  

Fondazione: 15 novembre 1888
Nome dal 1888 al 1979: Ufficio federale della proprietà intellettuale (Eidgenössisches Amt für geistiges Eigentum)
Nome dal 1979 al 1996: Ufficio federale della proprietà intellettuale (Bundesamt für geistiges Eigentum)
Nome dal gennaio 1996: Istituto Federale della Proprietà Intellettuale
L’IPI è un istituto di diritto pubblico con personalità giuridica.

  
  
  • 1888 – 1893 Ex casa dei ciechi nel quartiere «Lorraine» di Berna
  • 1893 – 1907 Edificio federale del telegrafo in Speichergasse a Berna, sede attuale della Casa dei Cantoni (tedesco o francese):
Luogo di lavoro di Einstein in Speichergasse
  
  • 1907 – 1921 Ex ufficio postale al Bollwerk (Berna); l’edificio non esiste più, al suo posto si trovano oggi la stazione e gli uffici della Posta svizzera
Luogo di lavoro di Einstein al Bollwerk
  
  • 1921 – 1931 Sede temporanea costruita durante la prima guerra mondiale a Spitalacker (Berna)
  • 1931 – 1960 Kirchenfeld (odierna sede della Biblioteca nazionale svizzera)
  • 1960 – 2007 Einsteinstrasse 2 (ex Eschmannstrasse)
  • Dal giugno 2007 Stauffacherstrasse 65/59g, nel Business Park di Berna.
  
  

Einstein viene assunto come esperto tecnico di III classe il 23 giugno 1902 con un salario di 3500 franchi. Il 10 marzo 1909 viene promosso al grado di esperto tecnico di II classe con uno stipendio annuo di 4500 franchi. Il 16 luglio 1909 presenta le proprie dimissioni ed accetta la cattedra di fisica teorica offertagli dall’Università di Zurigo.

  
  

L’edificio in Speichergasse è oggi occupato dagli uffici della Swisscom e quello che fu il posto di lavoro di Einstein non esiste più. Il passaggio dello scienziato nell’edificio non è segnalato in alcun modo e l’accesso non è libero. La vecchia scrivania di Einstein si trova presso l’Einsteinhaus in Kramgasse 49 dove Einstein visse dal 1903 al 1905.

  
  

Internet mette a disposizione una quantità enorme di informazioni. Per quanto riguarda gli anni bernesi di Einstein ecco qualche sito interessante:

 

  
  
  

Anche in passato i non addetti ai lavori si riferivano spesso all'Ufficio federale della proprietà intellettuale chiamandolo Ufficio brevetti. In realtà però l'Istituto è molto di più: è il centro di competenza della Confederazione per tutte le questioni che concernono i brevetti, i marchi, il design e il diritto d'autore oltre a rappresentare la Svizzera a livello internazionale.

  

Offerte d’impiego