Svizzera sempre al primo posto - nonostante il calo delle domande di brevetto

17.03.2021 | Comunicato stampa, Brevetti

Secondo il Patent Index 2020, nel 2020 il numero di domande di brevetto presentate all’Ufficio europeo dei brevetti (UEB) dalla Svizzera è diminuito dell’1,9% per un totale di 8112 domande.  Si tratta del primo calo delle domande di brevetto svizzere osservato dal 2009 (-2,9%), l'anno successivo all'inizio della crisi finanziaria.

 

Nonostante le cifre in calo, tuttavia, anche nel 2020 la Svizzera è stata il Paese con il maggior numero di domande di brevetto per abitante (966 domande per milione di abitanti, rispetto al record di 988 domande l'anno precedente), confermando così la sua posizione in testa alla classifica. Seguono la Svezia e la Danimarca, con 434, rispettivamente 410 domande per milione di abitante.

 

Meno brevetti dal Cantone di Zurigo

 

Per quanto riguarda le domande di brevetto europeo per cantone, sono aumentate le domande dal Cantone di Vaud (+8,7%), mentre sono diminuite notevolmente quelle dal Cantone di Zurigo (-9,2%). In termini percentuali, il Cantone di Vaud è in testa alla classifica (14,1% di tutte le domande), seguito da Basilea Città (11,9%) e Zurigo al terzo posto (11,7%). Seguono i Cantoni di Argovia al quarto posto (11,3%) e Ginevra al quinto (9,6%). I cinque cantoni sono tra le prime 25 regioni d'Europa in termini di domande di brevetto.

 

Il calo è stato particolarmente marcato in due dei più importanti settori tecnologici della Svizzera: nel settore della metrologia il numero di domande di brevetto europeo è diminuito del 14,4%; nel settore della tecnologia medica, il calo è stato del 13,1%. Nel settore dei beni di consumo si è invece osservato un aumento del 16%.

 

Altre informazioni: Patent Index 2020

 
IT: War diese Seite hilfreich?

Questa pagina è stata utile?*