News

nessuna news in questa lista.

  

Libertà terapeutica dei medici

Il Parlamento svizzero ha approvato due nuove eccezioni agli effetti del brevetto:

  • la prescrizione di medicinali da parte di chi esercita una professione medica;
  • la fabbricazione di singoli medicinali direttamente in farmacia.


In seguito alla modifica, a inizio 2010, della giurisprudenza dell’Ufficio europeo dei brevetti, si prevede che in futuro i brevetti depositati per altre indicazioni mediche possano conferire diritti più estesi ai rispettivi titolari. Tuttavia, il Tribunale federale è del parere che la nuova giurisprudenza limiti la libertà dei medici di prescrivere o somministrare medicinali generici.

Per ovviare a tale problematica, il Parlamento svizzero ha deciso che:

  • a differenza di quando avvengono «in serie», la prescrizione e la sommistrazione di medicinali a un singolo paziente non sono soggette agli effetti del brevetto;
  • basandosi sulle indicazioni terapeutiche di un medico e partendo da principi attivi, sostanze ausiliarie o medicinali già esistenti, una farmacia può fabbricare, per un singolo paziente, un preparato pronto all’uso. Tale eccezione non si applica né alla fabbricazione delle scorte né alla fabbricazione o alla fabbricazione per conto di terzi dei principi attivi.


Queste modifiche si sono rese necessarie in base alla revisione della legge sugli agenti terapeutici attualmente in corso, la cui data di entrata in vigore non è stata ancora stabilita.